Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Polizia amministrativa

 
 
 
 
 
 
 Home  Polizia amministrativa
Descrizione e presentazione dell'ufficio

Servizio Polizia amministrativa provinciale

sagra paesana con ballo

Provvede alla trattazione degli affari di competenza provinciale in materia di polizia amministrativa con particolare riferimento a spettacoli e trattenimenti pubblici, arte varia, gare motoristiche, manifestazioni ciclistiche sovracomunali, manifestazioni aeronautiche, attrazioni viaggianti, vendite a domicilio, agenzie di affari, commercio di cose antiche ed usate, produzione e commercio di preziosi, commercio di videocassette; cura l'attività di supporto alla Commissione provinciale di vigilanza sui teatri ed altri locali di pubblico spettacolo e l'attività di prevenzione nel campo della sicurezza con riferimento a tutti i locali di pubblico spettacolo/trattenimento; provvede agli adempimenti relativi alla normativa sul divieto di fumo nelle strutture provinciali e dei concessionari di servizi pubblici, nonché in tutti i locali soggetti al divieto di competenza provinciale; cura le attività connesse alla vigilanza e alle sanzioni in merito al divieto di somministrazione e vendita di bevande alcoliche ai minori di anni 18, previste dall'art. 4 della legge provinciale 3 agosto 2010, n. 19.


Link alla pagina istituzionale

Sede:


Orari di apertura al pubblico:

  • dal lunedì al venerdì: dalle 9.00 alle 13.00
  • il giovedì anche: dalle 14.00 alle 16.00
 

Come raggiungerci in via Petrarca 34/1 a Trento (link esterno alla pagina di Google Maps utile per localizzare l'indirizzo).

 
News
  •  
  • Semplificazione procedimenti per circhi ed attrazioni viaggianti

    Si comunica che il decreto legge 8 agosto 2013 n. 91 convertito con modificazioni dalla legge 7 ottobre 2013 n. 112 ha modificato gli artt. 68 e 69 del T.U.L.P.S. prevedendo che: “per eventi fino ad un massimo di 200 partecipanti e che si svolgono entro le ore 24 del giorno di inizio, la licenza è sostituita dalla Segnalazione Certificata di Inizio Attività…”

    Si evidenzia che nulla pare innovato in materia di sicurezza (art. 80 T.U.L.P.S. e artt. 141 e seguenti del relativo regolamento di esecuzione). Con riferimento a tali aspetti si è proceduto a predisporre una apposita attestazione (modello GIOSTRE).

    NB: la presente SCIA può essere presentata ed è valida ed efficace solo in presenza di tutti i requisiti e presupposti indicati nella stessa; nel caso di allestimenti di oltre 10 attrazioni, l’area intesa come parco giochi complessivo deve comunque essere oggetto di verifica da parte della Commissione Provinciale di Vigilanza e la validità della presente SCIA è subordinata all’esito positivo della verifica stessa e all’ottemperanza della prescrizioni eventualmente imposte; il numero massimo di partecipanti è riferito al numero delle persone presenti contemporaneamente sulla giostra (per quanto riguarda i circhi: si deve tener conto della capienza delle tribune che verranno installate).

     
  • Semplificazione procedimenti per spettacoli e trattenimenti pubblici.

    Si comunica che il decreto legge 8 agosto 2013 n. 91 convertito con modificazioni dalla legge 7 ottobre 2013 n. 112 ha modificato gli artt. 68 e 69 del T.U.L.P.S. prevedendo che: “per eventi fino ad un massimo di 200 partecipanti e che si svolgono entro le ore 24 del giorno di inizio, la licenza è sostituita dalla Segnalazione Certificata di Inizio Attività…”

    Tale SCIA può essere presentata ed è valida ed efficace solo in presenza di tutti i requisiti e presupposti indicati nella stessa!

    Si evidenzia che nulla pare innovato in materia di sicurezza (art. 80 T.U.L.P.S. e artt. 141 e seguenti del relativo regolamento di esecuzione) e che è in corso di approfondimento e predisposizione la relativa nuova modulistica.

     
 
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy